FAQ

Scelta della bici BMX e domande tecniche

Allora boy, devi sapere prima di tutto quanto puoi spendere ed in base al tuo portafoglio capisci già dove puoi arrivare.
Successivamente dai un’occhiata al nostro catalogo di bmx complete e ne selezioni almeno 4-5 che ti piacciono così ad occhio, esteticamente.
Tra queste 4-5 andremo poi a vedere quali possono essere le più adatte a te in base alla tua altezza e al tuo modo di girare.

Bella domanda, diciamo che la bmx non è come la mountain bike o la bici da strada, in cui per ogni altezza c’è una misura specifica di telaio, o meglio, ci sarebbero delle misure di telaio più o meno specifiche anche nella bmx freestyle, ma non sono così importanti come nelle due discipline sopra citate.
Ci sono rider molto alti che preferiscono usare bici di 1-2 taglie più corte perchè prediligono uno stile di riding reattivo in street o park, con un sacco di rotazioni e trick tecnici, mentre ci sono altri rider molto bassi che preferiscono usare bici nettamente più lunghe di quanto dovrebbero, perchè il loro stile predilige grossi salti in park, dirt, grosse linee e air in bowl, insomma un modo di girare in cui una bici con un telaio più lungo del dovuto aiuta parecchio.
Insomma, la scelta della taglia può variare di molto da persona a persona.
Ad ogni modo, qui c’è uno schema riassuntivo delle altezze per misura di telaio fatto dai ragazzi di Kink Bmx, sicuramente vi aiuterà.

Altra bella domanda.
Diciamo che le bmx possono essere suddivise in bici entry level (per principianti) e bici professionali.

Le bmx cominciano ad essere professionali quando:

  tutta la struttura (telaio, forcella, manubrio e pedaliera) è fatta in acciaio al cromo molibdeno (100% chromoly), talvolta anche trattato termicamente dopo la saldatura
– i cerchi sono a doppia parete
– i mozzi su cui girano le ruote sono tutti su cuscinetti sigillati (sealed bearings)
– e solitamente costano dalle 600-700€ in su

Al di sotto di quella cifra si possono considerare “entry level” o intermedie.
Solitamente una entry level parte da una cifra attorno ai 400€ ed ha la struttura in acciaio rapido (hi-tensile steel), cerchi singola o doppia parete, mozzi che girano su sfere o su semi cuscinetti.
Vanno benissimo per imparare e per divertirvi, ma se un giorno diventerete più bravi e la userete tanto, piano piano dovrete cambiarci i pezzi.

Per una bmx altamente professionale invece si va dai 1400€ in su.
Bisogna assemblarla pezzo per pezzo partendo dal telaio e scegliendo poi tutti pezzi di alta qualità dal nostro catalogo.
In questo modo avrete una bmx completamente custom, in cui vi siete scelti ogni singolo pezzo sulla base dei vostri gusti, delle vostre geometrie preferite, e del vostro stile di riding.

Ci sono rider molto alti che preferiscono usare bici di 1-2 taglie più corte perchè prediligono uno stile di riding reattivo in street o park, con un sacco di rotazioni e trick tecnici, mentre ci sono altri rider molto bassi che preferiscono usare bici nettamente più lunghe di quanto dovrebbero, perchè il loro stile predilige grossi salti in park, dirt, grosse linee e air in bowl, insomma un modo di girare in cui una bici con un telaio più lungo del dovuto aiuta parecchio.
Insomma, la scelta della taglia può variare di molto da persona a persona.
Ad ogni modo, qui c’è uno schema riassuntivo delle altezze per misura di telaio fatto dai ragazzi di Kink Bmx, sicuramente vi aiuterà.

Devo essere sincero? Non cambia un cazzo.
Negli ultimi 10 anni la tendenza nella bmx è stata quella di renderla più simile ad uno skate, senza freni, uno strumento per fare street in ogni luogo e in ogni condizione.
Per questo motivo si tende a mettere 4pegs per grindare ovunque, copertoni sempre più larghi per raidare ogni terreno, e a levare il freno per rendere la struttura più libera e pulita, e se dovete frenare basta mettere giù un piede o incastrarlo tra telaio e ruota posteriore, la frenata è assicurata.

RHD vuol dire “right hand drive”, ovvero corona e catena sulla parte destra della bici.
LHD vuol dire “left hand drive”, ovvero corona e catena sulla parte sinistra della bici.
A seconda di dove si usano maggiormente i pegs, si tende a mettere corona e catena dalla parte opposta, così da non avere tutto quell’ingombro quando si fa grind sui muretti o rail, in questo modo se sbagliate mira rischiate di non danneggiare corona e catena avendoli dall’altra parte.
Intelligente, no?

Allora ragazzi, il mozzo freecoaster è un oggetto molto particolare.
Non pensate che sia facile usarlo, ok, non è nemmeno difficile, ma non è proprio adatto a chi incomincia.
Tutti erroneamente pensano che montando un mozzo freecoaster sia più facile fare fakie, ma non è proprio così.
Il pro del freecoaster è che in street ti si aprono mille porte, una volta che impari un po’ ad usarlo hai mille trick in più da fare e tutto ciò che provavi prima ti sembra ora più facile.
Il contro è che non puoi più far conto della forza di pedalata come prima.
Se usavi dare un piccolo colpo di pedale per bilanciarti nei manual, o hai uno stile molto veloce che si basa sulla pedalata a scatti… dimenticati di farlo.
Il free ha una piccola pedalata a vuoto all’inizio, data dal meccanismo interno della frizione “aggancia e sgancia” che caratterizza ogni mozzo freecoaster.
Tutti i free hanno questa frazione di pedalata a vuoto, regolabile smontando il mozzo, che può essere portata quasi a zero, sappiate però che più diminuite lo slack (in gergo la pedalatina a vuoto) più sarà difficile mantenere i fakie senza far scattare la pedalata normale.
Consiglio a tutti di provare il freecoaster dalla bici di un amico che già ce l’ha, dopodichè prendete la vostra decisione.

Ordini

Allora boy, ascoltami bene.
Per ordinare sul sito è semplicissimo, prima cosa devi REGISTRARTI inserendo i tuoi dati personali che ti verranno richiesti.
Dopodichè ti verrà mandata una email in automatico dal sito, e dovrai CONFERMARE la registrazione andando ad aprire il link che troverai in questa email (guarda di aver scritto bene il tuo indirizzo email, altrimenti col cazzo che ti arriva).
A questo punto ricordati il nome utente e password per accedere al sito e poter fare acquisti.
Adesso devi solo riempire il carrello con tutto ciò che hai bisogno, fare l’ordine, e gasarti.

Qualsiasi istruzione tu debba darci, scrivila nelle note al momento di effettuare l’ordine, o se non bastasse chiamaci o scrivici su whatsapp facendoti riconoscere, dicendoci cosa hai comprato, e cosa vorresti che facessimo per te.
Se è un lavoro semplice che non comporta nessun extra, te lo facciamo stra volentieri

Pagamenti

Il nostro sito è un e-commerce, vuol dire che puoi comprare e pagare direttamente sul nostro sito con carte di credito o Paypal, oppure puoi scegliere di pagare il tuo ordine in contanti al corriere al momento della consegna (basta selezionare l’opzione “contrassegno” quando stai facendo l’ordine).

Se preferisci, puoi anche pagarci effettuando un bonifico o una ricarica postepay, ma per fare questo devi chiamarci al telefono, o scriverci almeno.

Tutti i tipi di pagamento non hanno nessuna maggiorazione, a parte il contrassegno che costa circa il 4% in più, che è la percentuale trattenuta dal corriere per questo tipo di servizio.

Spedizione

Semplicissimo boy, noi spediamo bmx e pezzi di ricambio in tutta Italia.
La spedizione costa 8€, e sopra le 100€ di spesa è gratuita (quindi per tutte le bmx complete la spedizione è gratuita in tutta Italia).

Allora, noi spediamo con corriere BRT, e a seconda di dove abiti il pacco ti può arrivare in 24h o 48h dal momento in cui spediamo.
Solitamente in tutta Italia ci mette 24h, tranne che per Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna che ci impiega solitamente 48h.

Ad ogni modo, prima della consegna del pacco riceverete un sms da parte di BRT sul numero di cellulare che ci avete fornito in fase di registrazione, in cui ci sarà il numero di spedizione per tracciare il pacco, il giorno di consegna, e la fascia oraria approssimativa in cui verrà effettuata la consegna.

I corrieri sono esseri umani e la vita spesso è piena di imprevisti:

– Possono esserci stati degli scioperi.
– Il corriere può avere avuto un problema col furgone ed essere rimasto a piedi.
– Possono esserci stati dei problemi di natura atmosferica (forti piogge, neve, o altro)
– Può essere una giornata particolare in cui al posto delle 40-50 consegne solite, il corriere ne abbia magari 90-120 o anche di più, pertanto alcune slittano al giorno successivo

In ciascuno di questi casi abbi pazienza, i corrieri stanno lavorando e avrai il tuo pacco il prima possibile.
Nel frattempo tieni a mente questo:

– controlla di averci fornito l’indirizzo esatto, altrimenti il pacco va in giacenza alla sede BRT più vicina a casa tua in attesa di ulteriori informazioni da parte nostra per lo svincolo del pacco.
– i corrieri lavorano da lunedì a venerdì, il sabato e la domenica sono a casa salvo alcuni periodi dell’anno, tipo sotto Natale, in cui spesso lavorano anche il sabato.

Allora boy, se non sei a casa solitamente ti lasciano un bigliettino sulla porta avvisandoti della mancata consegna, o addirittura un sms, e sempre solitamente provano a consegnare il giorno successivo per altri 2-3 giorni.
Se in tutto questo lasso di tempo non ti trovano a casa, il pacco va in giacenza nei magazzini BRT più vicini a casa tua in attesa di informazioni da parte nostra per essere svincolato e quindi riconsegnato.
Se vuoi renderti furbo, dai un occhio all’ sms che ti è arrivato in fase di consegna.
Lì trovi il numero del pacco.
Chiama la filiale BRT più vicina a casa tua tenendo sotto mano il numero del pacco, e mettiti d’accordo con l’operatore che gestirà la tua pratica, così saprai se e quando te lo riconsegnano, oppure se sarà meglio e più comodo per te andare di persona in BRT a ritirare il tuo pacco (non incazzarti e abbi pazienza, gli operatori ricevono centinaia di chiamate tutti i giorni!).

Garanzia e usura della BMX

Allora ragazzi, ascoltatemi molto bene.
Le bmx, sia che ne compriate una da 400€, sia che ve ne assembliate una da 1700€… si rompono tutte prima o poi.
Cioè, non che si rompono tutte perchè sono fragili, anzi, ma dovete tenere conto che le biciclette sono degli oggetti soggetti ad usurarsi molto, specialmente le bmx che vengono usate per saltare e tutti i giorni cadono, vengono lanciate, ricevono grosse, grossissime sollecitazioni in tutti i punti.

Mettiamo caso che avete appena comprato una ruota posteriore nuova a tripla parete da 300€.
Se con questa ruota andate dritti sullo spigolo di un marciapiede, di un gradino, la ruota si apre in due ed è da buttare.
In questo caso si è rotta per usura, e non c’è nessuna garanzia.
Non provate  a mandarci dei messaggi dicendo “eh ma l’ho appena presa”, sapete come funziona raga.

Se invece dopo un mese che avete appena comprato la bmx, vi trovate una crepa da parte a parte sul telaio o sul manubrio, sempre che non abbiate fatto un drop da 2 metri a ruote pari o che non siate dei macellai sui muretti, magari è il caso che ci mandiate delle foto dettagliate della bici e del punto preciso in cui è rotta, queste foto verranno girate al brand di competenza, ed è possibile che sia coperta da garanzia.

Se sapete già di essere dei tipi forti, che volete girare molto, che volete imparare bene e usare tanto la bici, vi consigliamo di comprare già una bici professionale, in modo da avere più tempo per imparare senza dover stare lì a cambiare pezzi poco dopo averla presa.

NB: Tenete conto che un rider cambia una bici ogni anno o anno e mezzo, o se non la cambia tutta fa un refresh alla maggior parte dei pezzi.

– Se avete preso da poco la bici, provate tutti i giorni fakie andando contro il muro e rompete la serie sterzo, non lamentatevi.

– Se fate sempre feeble-grind sul muretto e sempre nello stesso punto toccate col telaio, sappiate che prima o poi si romperà…. il telaio, non il muretto.

– Se prendete una spina dentro al copertone il giorno stesso che avete ritirato la bici, la camera d’aria l’avete bucata voi, non noi.

– Se avete la bici da un anno e mezzo e avete rotto la corona, o il manubrio, o la forcella, o qualsiasi altro pezzo e vi lamentate di questo dicendoci: “eh ma il mio amico ha la stessa bicida più tempo di me e non ha rotto ancora niente..”, sappiate che di come usi la bici il vostro amico non ce ne può fregare di meno, anche perchè non siamo lì con voi quando state girando e non sappiamo in che modo usiate la bici voi rispetto al vostro amico, o vice versa, quindi non c’è nessuna ragione per cui dobbiate lamentare un usura della vostra bici differente rispetto a quella di un vostro amico.

Noi non siamo lì con voi quando girate e quando mettete le mani sulla bici per aggiustarla, ma abbiamo molti anni di esperienza per capire cosa è successo.
Confidiamo nel vostro buon senso e nella vostra onestà, e se avete dubbi contattateci.

Manutenzione

Allora ragazzi, prima di andare a girare controllate sempre che tutte le viti siano ben tirate, che la bici non faccia strani giochi, e che sia sempre bella rigida (se la sentite un po’ “molle” è perchè probabilmente ‘acciaio di cui è composta si sta un po’ snervando, segno di usura).

Le gomme vanno gonfiate, a vostra discrezione, dai 3.5 bar ai 5 bar, dipende dai propri gusti e dal proprio modo di girare.

L’olio e il grasso sulla catena NON VANNO MAI MESSI, non è una bici da corsa, né una mountain bike, pertanto non necessita di olio o grasso, mai.
Se volete pulirla, usate un po’ di aria compressa per togliere lo sporco superficiale e al limite una leggera passata di lubrificante, ma non mettetene troppo, rischiate che i pins delle maglie siano troppo lubrificati e che la catena di conseguenza si apra rovinosamente (cose viste coi nostri occhi).

La catena potete tenerla molto tirata se vi piace che i pedali rimangano fermi nella loro posizione quando tirate via i piedi dalla bici, oppure potete lasciarla un po’ molle se il vostro stile di riding predilige trick come crank-flip.
Non c’è una regola ben precisa su come e quanto vada tirata.

Se volete lavare la bici, usate un panno e dei prodotti specifici per la detersione della bicicletta.
Non fatevi mai venire in mente di mettere la bici sotto l’acqua, o di usare la canna dell’acqua o un getto diretto per lavarla!
In questo modo rovinereste le parti interne che si arrugginiscono subito , come la catena, i cuscinetti e i mozzi delle ruote che andrebbero quindi buttati!

Usate sempre dei buoni attrezzi e buttate via le chiavi che consumate, se osservate queste poche e piccole regole, non avrete mai problemi con la vostra bmx.

Resi e rimborsi

Fate molta attenzione a quanto state per leggere.
Il cliente può avvalersi del diritto di recesso entro e non oltre 10 giorni lavorativi dal ricevimento dell’ordine (I negozianti che si servono presso ILBUTTABMX, o altri soggetti non classificabili come consumatori che svolgono un’attività commerciale, NON possono avvalersi del diritto di recesso).
Qualora vogliate usufruire del diritto di recesso, inviate una mail a elbutta@gmail.com entro i 10 giorni prestabiliti, sarà di responsabilità del cliente preoccuparsi di rispedire a ILBUTTABMX la merce rifiutata.

Una volta ricevuta la merce per la quale avete chiesto un reso, ILBUTTABMX verificherà le condizioni e calcolerà il valore del rimborso che potrà essere in buono sconto o in denaro (se la merce per la quale avete chiesto un reso è stata pagata 100€, non è detto che il valore del rimborso sia di 100€).
Il cliente ha 30 giorni di tempo per usufruire, una volta emesso, del buono sconto, mentre per la restituzione del denaro verrete contattati via mail o via telefono da ILBUTTABMX.
Invitiamo i nostri clienti a non manomettere i prodotti per i quali è stato chiesto chiesto un reso, altrimenti il diritto di recesso non sarà più applicabile, ovvero:

– i prodotti non devono essere usati, usurati o segnati, nemmeno minimamente
– devono avere tutte le loro confezioni originali
– devono aver tutti gli adesivi originali o etichette

Qualora ci dovessero essere rispediti dei prodotti manomessi, il diritto di recesso non sarà applicabile, e la merce verrà trattenuta presso ILBUTTABMX. Sarà di responsabilità del cliente provvedere al pagamento della spedizione per la riconsegna dei suoi prodotti.

Butta ho tagliato il manubrio troppo corto ai lati e adesso mi trovo male, te lo posso restituire e me ne dai un altro?
Butta mi sono reso conto che volevo la bici di una taglia differente, l’ho usata solo in cortile, posso mandartela indietro e me ne dai un’altra?
Butta, non mi trovo col mozzo freecoaster, se te lo dò indietro?



Mi dispiace ragazzi, ma in quasi nessuno di questi casi la vostra richiesta può avere riscontro positivo.
Leggete la risposta alla domanda 1- della sezione RESI E RIMBORSI e capirete meglio.

Non hai trovato quello che stavi cercando?

Scrivici su Whatsapp:
(+39) 335 8248644

o via mail:
info@ilbuttabmx.com

SPEDIZIONE GRATUITA
Con una spesa minima di € 100

POSSIBILITA’ DI RESO
7giorni max per ripensarci
(vedi FAQ per info)

PAGAMENTI SICURI
Paga con Carta o Paypal